Home arrow Blog arrow Prova Pneuprof ExtremeRandom: la gomma crossturistica
mercoledý 19 febbraio 2020
Menu principale
Home
PianetaBicilindrico
Ultime Notizie
Le Interviste
Adventurous Biking
Provate per voi
Smart Shopping
Incontriamoci
Letti per voi
Collegamenti web
Blog
La voce dei Lettori
Cerca
La NewsLetter


Iscriviti per essere sempre informato sulle novitÓ di PianetaBicilindrico!




Prova Pneuprof ExtremeRandom: la gomma crossturistica PDF Stampa E-mail
Scritto da Menu Ravioli   
martedý 25 settembre 2007

Finalmente abbiamo avuto la possibilità di provare in anteprima mondiale questa gomma che rivoluzionerà il settore ALLROUND.

Una SLICK TASSELLATA compromesso perfetto per tutte le nuove crossturistiche moderne. 

Negli ambienti dei progettisti di moto se ne parlava da tempo, la piccola ma avanzatissima ditta PNEUPROF stava studiando un pneumatico moto che avrebbe accontentato i più reconditi desideri del motociclista moderno.

Una gomma adatta al turismo sportivo e alle piste da cross, capace di dare il meglio proprio con le moderne moto pesanti e potenti.

Dubbiosi su una simile dichiarazione abbiamo subito sottoposto il pneumatico ad una prova ai limiti, come da tradizione di PIANETA BICILINDRICO.

Quale migliore occasione se non montarla sulla nuovissima BUM 1350 MAD (megadventure) una moto capace di raggiungere i 300kmh pur mantenendo un assetto cross, grazie alle nuovissime sospensioni OCTALEVER e alla geniale trovata di montare una ruota anteriore da 25" e una posteriore da 15".

la EXTREMERANDOM ha una misura anteriore da 180 e una posteriore da 225 abbinata ad una spalla superribassata e una cintura rinforzata dottor Gibaud, un brevetto mondiale.

Il codice di velocità è Y + M + S + B, appositamente coniato per questa gomma.

Teatro della prova, la famosa palude di Tumbroghen, dove l'aslfalto si alterna alle sabbie mobili.

A prima vista balza all'occhio l'innovativo design del battistrada,  dominato da una striscia di tasselli di forma stellare poste sulle spalle del pneumatico.

Al centro invece il battistrada è liscio, di sicuro per permettere lunghe percorrenze autostradali alla massima velocità.

Il profilo è ad angolo retto e questo consente una discesa in piega fulminea abbinata ad una larghissima spalla di tenuta in curva.

L'innovativa carcassa è morbida ai lati e dura al centro, e lo stesso la mescola.

Questo dà numerosi vantaggi tra i quali la possibilità di montare le gomme con le mani senza alcun bisogno di attrezzi, che credo sarà apprezzata dalle migliaia di motociclisti che si avventurano in africa senza appoggio.

Montiamo i pneumatici e partiamo per un giro di assaggio, a bassa velocità le EXTREMERANDOM dimostrano una ottima maneggevolezza.

Portiamo la moto nel fettucciato appositamente allestito e scopriamo che le nuove coperture migliorano il già ottimo comportamento della BUM che seppur pesi solo 400kg a secco, gira intorno al paletto meglio di una Goldwing.

Passiamo al fango e le gomme dimostrano una aderenza inaspettata, con una trazione che permette di scaricare a terra i 190cv disponibili, a fine rettilineo ci ritroviamo a 235kmh di tachimetro senza accorgecene.

Passiamo al tratto di asfalto e qui escono le brillanti caratteristiche che rendono la EXTREMERANDOM il nuovo riferimento, a 270kmh la gomma è silenziosissima.

La stressiamo con continue accellerazioni e così faremo per i rimanenti 35000km della prova che dobbiamo interrompere solo perchè la BMF necessitava del tagliando, ma il pneumatico non era neanche alla metà.

In conclusione, ecco il pneumatico che tutti attendevano.

Presto dai rivenditori autorizzati a un prezzo consigliato al pubblico di 875 euro, che  non è in assoluto a buon mercato ma dati i contenuti tecnologici, non ci sentiamo di considerare troppo alto.

 

 
< Prec.
Advertisement
Design by Pianetabicilindrico | Powered by joomla |