Home
giovedý 20 febbraio 2020
Menu principale
Home
PianetaBicilindrico
Ultime Notizie
Le Interviste
Adventurous Biking
Provate per voi
Smart Shopping
Incontriamoci
Letti per voi
Collegamenti web
Blog
La voce dei Lettori
Cerca
La NewsLetter


Iscriviti per essere sempre informato sulle novitÓ di PianetaBicilindrico!




KRUPP 250 SMC RE PDF Stampa E-mail
Scritto da Menu Ravioli   
martedý 27 novembre 2007

Krupp snobba i saloni autunnali e presenta al pubblico la rivoluzionaria 250 RE SMC attirando su di se tutte le attenzioni del settore.

La casa svizzera fondata nel 1965 da Hernst Bubinga sopravvissuto agli strali di una sorte familiare avversa, stupisce tutti con una moto che non solo sovverte i canoni del fuoristrada ma fissa un nuovo riferimento di mercato.

I dati dichiarati:
 

- motore monocilindrico ad iniezione diretta da 70cv alla ruota (anteriore)

- sistema SMC – SELF MAINTENANCE CAPSULE

- avancorsa estrema e interasse ridottissimo

- pignone in linea con il parafango anteriore

- sella con rivestimento losangato

- cerchioni rotondi a raggi

Dopo l’invenzione della catena nessuno ha mai rivoluzionato il settore come questa nuovo sistema SMC che permette anche all’appassionato a digiuno di meccanica di eseguire la corretta manutenzione della propria moto senza attrezzi e senza neanche sporcarsi le mani. 

Il sistema consiste in una capsula intercambiabile dotata di filtro e ricambio di olio integrato che viene espulsa e introdotta nel motore grazie ad un comodissimo sportello di accesso laterale.

Viene così annullato l’atavico problema delle enduro specialistiche, la manutenzione frequente che aumenta i costi di gestione. 

Le capsule vengono fornite in varie versioni con olii diversi e diverse capacità filtranti che consentono prestazioni più agonistiche o durate superiori nell’uso amatoriale.

Abbiamo testato questa moto nel circuito di Fonderthal nel cantone di Swillinghen, teatro di numerose prove topsecret di tutte la maggiori case motociclistiche. 

Sul veloce la moto si dimostra estremamente stabile e il motore asseconda ogni desiderio recondito del pilota, in un attimo ci ritroviamo a 190kmh tra lo stupore generale.

Le ottime sospensioni ultraregolabili ci consentono la trazione necessaria per poterci fermare prima della curva, dove senza ulteriori sforzi abbattiamo il paletto. 

Incredibile, finalmente una moto che abbatte i paletti del fettucciato, quando tutte le altre ci girano intorno malgrado gli inutili sforzi di qualsiasi pilota professionista.

Questa stupefacente maneggevolezza ci costringe a ripensare completamente i dettami di decenni di guida fuoristradistica, tanto che non riusciamo a smettere di goderne fino all’imbrunire dove a malincuore restituiamo la moto alla KRUPP.

In conclusione la prima vera enduro specialistica per tutti, ma proprio tutti.

Non possiamo fare a meno di citare l’innovativa proposta di acquisto della KRUPP che consente di avere in garage questa meraviglia per soli 800 euro al mese in comodato d’uso alle quali vanno aggiunte le capsule da 50 euro l’una.

 

 
< Prec.   Pros. >
Ultime notizie
I piu' letti
Advertisement
Sondaggio
Come peferisci la sella ?
 
Design by Pianetabicilindrico | Powered by joomla |